OUTDOOR LAB 2016: VINCITORE E FINALISTI

blog_post-12
Lo scorso giugno vi abbiamo lanciato una sfida: abbiamo invitato giovani professionisti e studenti di architettura e design a partecipare concretamente alla realizzazione del festival, a divenire parte del processo di rigenerazione dell’ex caserma che è il punto di partenza del progetto di Outdoor 2016.

Abbiamo, così, organizzato Outdoor Lab, il concorso per cui tanti giovani creativi italiani e non hanno inviato i loro progetti per l’allestimento di uno dei padiglioni dell’Ex Caserma Guido Reni, lo spazio che anche quest’anno sarà uno dei punti centrali del festival.

nube-outdoor-lab-2016
“Nube”, Xavien Delanoue. *Il progetto ideato è in fase di analisi di fattibilità e durante la realizzazione potrebbe subire delle modifiche

Questo, dunque, sarà il progetto che verrà realizzato e potrà essere ammirato per tutta la durata del festival, questo il modo in cui sarà valorizzato e riconvertito questo vecchio laboratorio industriale per essere trasformato in uno spazio di incontro, di produzione, condivisione e sperimentazione. Avremo, inoltre, il piacere di esporre all’interno di uno spazio del padiglione le tavole proposte dai tre progetti finalisti, due arrivati in ex aequo. Rispettivamente: Total Festival Unit, autori di un progetto costituito da un unico e semplice elemento modulare che può essere giustapposto in modi differenti a seconda delle esigenze; Movi-Mente, il cui lavoro crea nuove configurazioni spaziali garantite attraverso elementi modulari e pareti mobili, rendendo il progetto dinamico nel tempo e nello spazio; Sólo, che ha posto particolare attenzione alla progettazione degli elementi di arredo utilizzando un criterio di semplicità costruttiva e cercando il più possibile l’utilizzo di materiali di scarto, forniti da Nufactory.

Total Festival Unit - The producers: Molly Robinson, Alexandria Glass, Natalie Banister
Total Festival Unit – The producers: Molly Robinson, Alexandria Glass, Natalie Banister
Movi-Mente-de-concrete: Pietro Amitrano, Alice Coin, Erika Mazza.
Movi-Mente-de-concrete: Pietro Amitrano, Alice Coin, Erika Mazza.
ólo : Maria Rita Longo e Sonia Luisi.
Sólo : Maria Rita Longo e Sonia Luisi.

Non ci rimane che ringraziare tutti i partecipanti, i lavori e l’entusiasmo dei tanti giovani creativi che hanno messo in gioco le loro idee per questa prima edizione di Outdoor Lab e, senza dubbio, fare i complimenti a Xavier Delanoue per “Nube”, progetto vincitore!

www.out-doorblog.com/home-1/outdoorlab