Vlady

vlady

Ironia, minimalismo, situazionismo, approccio low tech, sovversione visiva, paradosso, metafora, testo, denuncia e provocazione sono gli ingredienti che compongono lo stile di Vlady, uno dei più interessanti nomi italiani attivi nel ramo dell’arte pubblica.

Nato a Catania e laureatosi all’Accademia delle belle arti di Milano, ha trascorso lunghi periodi in giro per l’Europa. La sua attività di street artist inizia con un approccio perlopiù decorativo per poi diventare più concettuale, sarcastico e comunicativo.

Le oltre 500 tra piccole e grandi azioni che compongono la sua produzione artistica, spaziano dalle installazioni alle performance ad opere murarie ad interventi site-specific sempre caratterizzati da toni ironici, portatori di messaggi forti, semplici ma efficaci e sempre impegnati socialmente che gli hanno permesso di guadagnarsi uno spazio nella scena artistica street nazionale ed internazionale.

Martedì 6 settembre avremo il piacere di poterlo ascoltare e vedere all’opera durante il suo workshop in Caserma, che sarà anche il primo dei tanti incontri che animeranno l’Outdoor Camp 2016. Non capita tutti i giorni di passare una giornata con chi si è posizionato in modo così deciso sulla scena dell’arte urbana internazionale. Non perdetelo!

www.out-doorblog.com/home-1/2016/8/31/vlady